Due super gru per il Terminal Contship La Spezia Container Terminal

pubblicato il 04 February 2014 |


Il Terminal Contship di La Spezia è il primo gateway italiano ad ordinare due nuove gru da banchina super post panamax

La Spezia Container Terminal LSCT (gruppo Contship Italia) e MGM-OMG (Officine Meccaniche Galileo S.r.l) hanno siglato un contratto per l’acquisto di 2 nuove gru di banchina.

Si tratta di un ulteriore tassello del piano di investimenti volto a migliorare ulteriormente le infrastrutture e la capacità operativa del terminal spezzino. Le nuove gru, con uno sbracccio fino a 223 file di contenitori, sarannno in grado di lavorare le navi di ultimissima generazione impiegate dalle linee di navigazioone globali sia in modalità di solllevamento singola che con spreader “twin lift” ovvero 2 container in contemporanea. I clienti del terrminal potranno beneficiare di una maggiore flessibilità delle operazzioni e facilità di scelta nel disegnare la propria rete di servizi. MGM­OMG ha progettato un prodotto speciale in grado di rispondere alle specifiche e alle richieste tecniche di LSCT ed aallo stesso tempo in grado di soddisfare le caratteristiche di interazione tra l’operatività di banchinaa e le aree di piazzale dotate di macchine RMG attraverrso una soluzione che si basa su una larghezzaa della campata pari a 18 m. Il nuovo design e la configurazione suggerita da MGM‑OMG ha incontrato favorevolmente le richieste in termini di prestazioni, dimensioni e peso. Il progetto è stato sviluppato in collaborazione con la società di ingegneria LIFTECH CONSULTANTS inc. mentre la costruzi one e montaggio sarà affidata a due aziende specializzate cinesi, la CHINA SHIPBUILD ING TRADING (WUHAN ) CO.LTD e la HAIXI HEAVY­­DUTY MACHINERY CO, LTD. Le Gru saranno terminate in 18 mesi e successivam nte trasportate via mare da Qingdao in Cina dopo una fase locale di test che velocizzerà la procedura di accettazione e messa in operatività una volta arrivate in banchina di LSCT.

Le principali dimensioni delle gru sono:

Lunghezza braccio: 62 m

­Larghezza campata: 18 m

­Corsa spreader posteriore sino a: 12 mm

­Altezza massima di sollevamento da banchina: 42 m

­Capacità di carico: 60 tonnnellate sotto spreader

Nonostante La Spezia sia un porto caratterizzato da condizioni climatiche miti per tutto l’anno (non si registrano interruzioni delle operazioni causa vento forte), le gru saranno realizzate per ottenere il massimo delle prestazioni con un numero di cicli pari a 4 milioni e ciclo di vita meccanico con condizioni dii vento forte. La componente interna dei motori e degli attivatori sarà fornita dal Gruppo Emerson, adottando le più moderne tecnologie di rigenerazionne energetica e risparmio dei consumi. Michele Giromini, Amministratore delegato di LSCT ha commentato questo importante sviluppo. “E’ un momento aziendale molto eccitante e lo sarà ancora di più in questi prossimi anni. Voglio quindi esprimere il mio riconoscimento ai nostri clienti a quali assicuriamo il nostro massimo impegno nell’affrontare le crescenti sfide e fornire servizi affidabili e tecnologicammente avanzati.

Questo contratto è un altro passo avanti nello sviluppo di LSCT che genererà a breve
nuove opportunità in terminni di sviluppo banchine, nuovi piazzali e capacità operativa. Voglio riingraziare i nostri azionisti per il loro commitment e tutti i colleghi che fanno di La Spezia una struttura dove i clienti possono essere certi di ottenere un livello di servizio solido ed affidabile”.


< pagina precedente pagina successiva >

Back to Top