IL SETTIMANALE SHIP2SHORE PARLA DI NOI.

pubblicato il 09 June 2014 |


A Genova il Terminal SECH ha già portato a termine un piano d’investimenti da 14 milioni di euro per il revamping (affidato alla società OMG - Officine Meccaniche Galileo) di 5 gru di banchina e i risultati arrivano. Nei giorni scorsi al
terminal container di Calata Sanità ha ormeggiato la nave
Hanjin Jungil da 10.000 TEUs di capacità e lunga 337 metri. A partire dalla prossima estate, in programma il revamping di 6 RMG, svolto sempre dalla società patavina OMG. Questo consentirà di aumentare l'altezza di stoccaggio da 3+1 a 4+1. 
Il vicino La Spezia Container Terminal non è rimasto a guardare e, oltre ad aver rimesso a nuovo alcune macchine di sollevamento, ha già ordinato lo scorso autunno due nuove gru da banchina STS, contratto aggiudicato nuovamente alla ditta veneta OMG, in grado di lavorare fino a 23 file di contenitori (valore circa 15 milioni di euro) che saranno consegnate nei primi mesi del 2015 e consentiranno di accogliere navi da 16.000 TEUs.
La rincorsa al gigantismo navale riguarda anche due scali dell’Adriatico: Ravenna e Trieste. Al Terminal Container Ravenna, sempre OMG, ha completato il revamping di due gru (investimento da 8 milioni di euro) che consentiranno l’arrivo di portacontainer da 8.000 TEUs. Pure al Trieste Marine Terminal la ditta padovana ha realizzato il revamping di 2 STS. 
OMG rafforza e consolida così la propria presenza in ciascuno dei succitati porti con la propria capacità ed esperienza. 


< pagina precedente pagina successiva >

Back to Top